11
Apr
09

FESte.

succede sempre così, la gente si ritrova all’ultimo momento a fare tutto.

io dovevo comprare SOLO un uovo di Pasqua. dite voi: “una stupidaggine”. COL CAVOLO!

sono arrivata al centro commerciale, entro al supermercato e li davanti a me si apre un mare di uova. un MARE! giro tra gli scaffali. dovevo prendere un uovo per mia nonna che finirà nelle mani di una bimbolina. per me erano tutti uguali. mi prende il panico.

chiamo mia mamma al telefono: “mamma qui è pieno di uova!” . lei: “mì, devi prenderne uno abbastanza grande e carino per una bambina” . io: “c’è la Barbie” . lei: “mmm, mi sa che non le piace” . io: “le Superchicche” . lei: “chi?” . io: “ok, lascia perdere, uh, quelli con i peluhes?” . lei: “fanno sempre schifo” . io: “ok, quello della Kinder” . lei: “cosa c’è sopra?” . io: “Tom&Jerry” . lei: “ok, quanto costa?” . io: “10.85 euro” . lei: “mmm, prendine uno più grande!” . io: “ma è il Maxi!!” . lei: “ok, allora prendi quello, ricordati lo spazzolino” . io: “si mamma, a dopo”.

la tizia promotrice mi guarda e mi fa: “le posso lasciare un regalino?” e io: “ma certo!”. (mi infila nella borsa un cappellino orribile che non metterebbe neanche mia nonna per andare nei campi!)

“grazie signora arrivederci”. la incenerisco e me ne vado per la mia strada.

finisco la spesa, scelgo la cassa. dovete sapere che quando sono alla cassa al supermercato ho sempre una sfiga assurda. ho sempre cercato quella con meno gente, è normale. ma non è neanche quello il problema, il problema è la persona che sta davanti a me nella fila. LEI. quelli davanti a me nella fila al supermercato hanno sempre qualche problema quando devono pagare!

quella che sceglie l’unico oggetto a cui è caduto il codice a barre, quella che si dimentica una cosa e ferma il mondo per andare a prenderla, quella che ha 6 figli, quella a cui non funziona la carta di credito, la vecchina che non trova la carta fedeltà nella borsa, la signora che vuole i punti per le padelle.

va beh, dite, al supermercato capita.

io volevo vedere se riuscivo ad evitare sta storia oggi. non ce l’ho fatta.

scelgo una cassa con “un pò” di gente, un’ attesa normale,  ma ce n’erano con meno. mi piazzo. davanti a me una coppia di vecchini. la moglie si fa mettere 3 cose per bustina perchè le vuole divise per tipo. finisce, porge alla cassiera la carta per pagare. la commessa striscia. lei prende in mano il cosino del bancomat e fa: “oh Dio, Franco, non mi ricordo il codice, mi confondo tra 2!” . e lui: “provali entrambi dai!”. prova il primo, sbagliato, prova il secondo. andata.

io sorrido.

nella cassa vicino a me due bambini splendidi dentro al carrello litigavano per un pallone. ne avevano due, uno ciascuno, ma ovviamente loro volevano SOLO quello.

e io sorrido.

p1040267_01


2 Responses to “FESte.”


  1. aprile 11, 2009 alle 7:39 pm

    Sul supermercato e le teorie che regolano l’afflusso alle casse, potrei scrivere dei tomi😀
    Ma, soprattutto, c’è una sola incontrovertibile legge che tutto domina: lì non è mai semplice come sembra!!!

  2. aprile 11, 2009 alle 8:19 pm

    @sara: quanto.è.vero!..XD
    io mi agito ogni volta che ci vado!..:)


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


i write, you read

contact

miriam.pittioni@gmail.com [Gtalk] miriam pittioni [skype]

I heart FeedBurner

Add to Technorati Favorites

Così tanto tempo e così poche cose da fare..

aprile: 2009
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Aggiornamenti Twitter

MYTUBE

Who's william_perry?

I wonder if you think of me when you can't fall asleep at night.

Covered.

Hear from you soon.

Doesn't mean I'm lost.

Be mine.

Stolen #01

Altre foto
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: