16
Ago
14

So essere figa, ma non come le fighe vere.

Sai, ho pensato che mi dispiacerebbe se cambiassi idea.

Mi hai costretta a fermarmi e a pensare, oddio costretta, mi ci hai portata.
Cosa che tu hai deciso di fare a 1.600km da qui.

Ho concluso dicendomi che sono una persona un po’ così e dico così perché non mi piace dire strana.
Sono una di quelle persone che fanno succedere cose belle. Non lo credevo, ma me l’han detto, quindi ora ci credo.

Ma non sono facile.
Ho quei momenti in cui la mia vita sembra una puntata di Will&Grace in loop, in cui io sono Grace e tutti quelli che conosco Will. E con tutti intendo tutti. Tutti gayz, tranne ovviamente quel qualcuno che a volte spunta e non lo è.
Sempre in mezzo alla gente, poche volte sobria, sempre sorridente. Quando sorrido son tutti più contenti.

E poi ho quei momenti in cui ho voglia solo di scrivere, ammazzarmi di telefilm, non mangiare e bere solo caffè americano, fumare guardando il soffitto e ascoltare i Kings e in cui penso che vorrei non avere nessuno tra le palle, nessuno che mi cerchi o mi chieda come sto.
Una sociopatica.

E mi rendo conto che solo poche persone, in quei momenti e in questo momento, saprebbero trovare il modo giusto per starmi tra le palle.

Faccio cose stupide.
Impreco per un biscotto inzuppato troppo e precipitato dentro a una tazza di the troppo caldo o rido durante un film horror perché ho avuto un brivido (i brividi sono buffi, è indubbio), bevo ancora il latte.
Canto i Gipsy King tagliando le zucchine a dadini, piango per molte delle cose che le persone trovano assolutamente normali.
Bevo troppi Fargo al Rita, dico tante parolacce, mi vesto da rocker comoda.
Ma mi piace anche il vinello buono che fa tanto radical chic, so parlare garbatamente come le principesse vere e so comprare delle bellissime scarpe da Vivienne Westwood.

So essere figa, ma non come le fighe vere.

Tu hai un’altra vita.
Io non voglio andare a Montecarlo in mezzo ai ricchi, voglio andare a Londra per negozietti.
Non voglio andare a ballare all’Hollywood, voglio andare ad un concerto e saltare tantissimo.
Non voglio andare alle feste in piscina con le tipe in costume e tacchi da zoccola, voglio le spiagge deserte in Messico.
Non voglio organizzare cose, voglio perdermi (ma in posti senza ragni, che ho una paura fottuta dei ragni).

Tu hai un’altra vita.

Se a 27 anni volessi fermarmi e guardarmi allo specchio, metterei il viso di lato, tirerei dentro la pancia e cercherei di far sembrare le gambe più lunghe e le tette più grosse.
La solita posa da hipster che devi fare ogni volta che senti la fotografa del locale gridare: “HEEEY FOTOOOH!” e ti sbatte la macchina fotografica in faccia.

10598712_313977392117386_623176066_n

Non voglio pensare a nient’altro, perché se ci penso piango.
Mi direi che sono felice, perché mi piace dirlo.

Ridendo e scherzando, ho concluso che mi dispiacerebbe se cambiassi idea.

No bullshit.
Se c’è una cosa vera è che non so dire le bugie.
E avrò pure i tatuaggi, i piercing e i capelli colorati, ma sono supercute come nessuna.


0 Responses to “So essere figa, ma non come le fighe vere.”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


i write, you read

contact

miriam.pittioni@gmail.com [Gtalk] miriam pittioni [skype]

I heart FeedBurner

Add to Technorati Favorites

Così tanto tempo e così poche cose da fare..

agosto: 2014
L M M G V S D
« Giu   Set »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Aggiornamenti Twitter

MYTUBE

Who's william_perry?

I wonder if you think of me when you can't fall asleep at night.

Covered.

Hear from you soon.

Doesn't mean I'm lost.

Be mine.

Stolen #01

Altre foto
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: