Posts Tagged ‘america

03
Nov
09

The HILLS are made of MONEY.

non è uno scandalo guardare The Hills  su MTV.

ammetto che non sono stata costante nella visione degli episodi, ho recuperato ultimamente.

perchè lo guardo? ogni telefilm ha un motivo per essere guardato; (questi Telefilm sono quelli che interessano a me -sperando di beccarli quasi tutti- e sono in ordine alfabetico):

è un po’ come quando si guarda Alias per Jack Bristow, Ally McBeal per Fish e i trip, A-Team per il tenente Templeton “Sberla” Peck e il sigaro di Hannibal, Baywatch/Baywatch Australia per le tette -tutti lo guardavamo per le tette, Beautiful per Spectra e i cattivi, Beverly Hills 90210 per Dylan, Buffy per Angel e Rupert, Californication per le figure di merda di Hank Moody, Colombo per -a causa di- mia mamma, CSI – Scena del Crimine per Nick Stokes, CSI:Miami per Horatio Caine, CSI:NY per Danny Messer, Dawson’s Creek per i maglioni della Potter, Pacey e i capelli di Dawson, Dexter per Dexter Morgan, Dr. House per la mazza di Dr. House, E.R. per Ross prima e per Carter poi, Flipper per il Dott. Keith “Bud” Ricks, Friends per Chandler e gli appartamenti, Genitori in blue jeans per Jason (il papà di Robin Thicke) e Mike, Greek per Evan Chambers, Grey’s Anatomy per Mc Steamy, Happy Days per Ralph Malph, ovviamente per Fonzarelli e per il sergente della Signora in Giallo, Hope&Faith per le figure di merda di Faith Fairfield, Il mio amico Ultraman per le bombolette e Andrew,  J.A.G. per Harmond Rabb, Kebab for Breakfast per i coniglietti, La Tata per il ciuffo bianco di Maxwell Sheffield, il marsupio di Yetta e la cattiverie di Niles, Less Than Perfect per Jeb Denton, Little Britain per Margareth, Lolle per Sven Ehlers, MacGyver per gli infiniti modi di usare un coltellino svizzero -altro che usarlo per andare a funghi, Magnum P.I. per le camicie di Tom, Miami Vice per Don (quand’era bello), NCIS per Jethro Gibbs e Tony DiNozzo, Nip/Tuck per Christian Troy, The O.C. per la droga, i vestiti, i posti e la vita facile, Pacific Blue per il Ten. Anthony Palermo, Pappa e Ciccia per Darlene, Power Rangers per quello rosso -Jason Lee Scott- l’attore fa film porno-gay ora da quello che so, Reaper per il Diavolo, Relic Hunter per Nigel Bailey e per vedere loro due che si baciano, I Robinson per Cliff e Denise, Roswell per Michael Guerin, Scrubs per Bob Kelso, Settimo Cielo per Matt Camden prima e per Ben e Kevin Kinkirk, Sex and the City per Big, la sigla e la City, La Signora in giallo per i vestiti di Jessica e i suoi sguardi per Amos, Six Feet Under per la sigla e la puzza di morto, Starsky e Hutch per la macchina e il loro guardaroba, Super Vicki per Ted e Joan, Tequila e Bonetti per il Detective Bonetti, The Big Bang Theory per Sheldon quando bussa alla porta di Penny, Walker Texas Ranger per la sigla -e basta-, Will&Grace per la cattiveria di Karen Walker (ringrazio chi ha composto la sigla perchè è da anni la mia suoneria), Willy il Principe di Bel Air per Carlton Banks, X-Files per Fox Mulder, Xena – Principessa Guerriera per le scene in cui ballano.

arriviamo a The Hills, scintilla che ha fatto sì che scrivessi questo post. io e Ilary ci scervelliamo cercando di capire perchè queste giovincelle e questi giovincelli fanno quella vita. alcuni lavorano ma perchè è sempre per qualcosa di fighissimo ed è sempre per finta? come fanno a far perdere tempo alla gente così spudoratamente?

thehillscastwhitebg

pagandoli così:

Lauren Conrad – $125,000 per episode (her contract also stated that nobody on The Hills could make more than her)
Kristin Cavallari – $90,000 per episode
Heidi Montag – $100,000 per episode
Audrina Patridge – $100,000 per episode
Lauren “Lo” Bosworth – $100,000 per episode
Spencer Pratt – $65,000 per episode
Brody Jenner – $45,000 per episode

(fonte)

non lo sapevo quanto prendessero. non che mi cambi qualcosa saperlo, ma ora ho capito quanti soldi girano. non capisco le critiche, come se prendessero solo loro così e solo loro non facessero un cazzo dalla mattina alla sera.

dai, non mi dispiace. è fondamentalmente il sogno di un sacco di persone. loro lavorano nella moda e organizzano eventi a Hollywood, a me personalmente non dispiacerebbe affatto farlo. in linea di massima non son manco belli e maledetti (meno Justin), son belli e basta. non sono interessantissimi nè sotto il punto di vista caratteriale nè per le vicende di cui sono protagonisti, la cosa incuriosisce un po’ perché fatto in modo da sembrare la vita loro, stile reality show. un po’ di lacrime, qualche Chanel regalata per il compleanno e il pubblico è rapito.

non sono pronta per il cambio di protagonisti, vi avverto. sono una che si affeziona e il cambiamento su queste cose mi turba.

ah, Lauren, sei la migliore di tutte. tu e Whitney.

Annunci
26
Mar
09

OBAMA – ice cream

Create un personaggino cartoon con le sembianze di Obama, sullo sfondo piazzateci la Casa Bianca, cielo azzurro, stelline, alcune nuvole e arcobaleni qua e la.

Headline: “The Flavor of the Week! Black in White! – Chocolate inVanilla”.

duetobama

Advertising Agency: Voskhod, Yekaterinburg, Russia
Creative Director: Andrey Gubaydullin
Art Director / Illustrator: Vlad Derevyannykh
Copywriters: Aleksandr Parkhomenko, Evgeny Primachenko
Published: March 2009

Dichiarata come “joke” e assolutamente priva di alcun messaggio razzista, questa campagna pubblicitaria è stata comunque attaccata sotto vari punti di vista.

La pubblicità è comparsa sul sito Ads Of The World e il blogger che l’ha postata ha chiesto alle persone di esprimere il proprio pensiero. Il portavoce di un’associazione  russa per i diritti umani dichiarò su Sky News che l’immagine avrebbe suscitato pensieri razzisti pur non contenendo alcuna frase esplicita. La Voskhod rispose dicendo che non era sua intenzione riporre contenuti razzisti nella campagna. Un portavoce dell’agenzia disse che l’immagine voleva solo far risaltare il Presidente americano alla Casa Bianca.

“This is not racism for Russia. It’s just fun” disse Andrey Gubaydullin, creative director della campagna.

Ho letto in giro che è stata attaccata anche riguardo l’utilizzo di molteplici arcobaleni ad indicare una serenità apparentemente inattaccabile in un momento in cui di tranquillità, a livello mondiale, ce n’è poca (ma questa critica mi pare alquanto assurda).

Non è la prima volta comunque che l’immagine del presidente americano viene utilizzata per qualche campagna pubblicitaria (es. preservativi, centri abbronzanti e scarpe maschili). -.-” no comment.

Non posso dire di trovarla giusta o sbagliata, bella o brutta, ma di dubbio gusto si.

Go Obama!

Uh, dimenticavo:

“U.S. President Barack Obama will host an online “town hall meeting” with ordinary citizens Thursday morning to discuss the economy, The Washington Post reported Wednesday.

The event will be streamed live on the Web site of whitehouse.gov, according to the report.

In a video posted Tuesday on the White House site, Obama asks the public to send in questions and vote on questions sent in by others to determine the most popular, which he’ll answer during the event.

“This is an experiment but also an exciting opportunity for me to look at a computer and get a snapshot of what Americans across the country care about. We may not always agree on everything, but this way I can get a sense of your concerns and give you some answers,” he said.

The session will be the first of its kind in the history of the White House.

Obama is known of being good at using web and other technology to communicate with voters during his presidential campaign last year.”

hope change

 

 




i write, you read

contact

miriam.pittioni@gmail.com [Gtalk] miriam pittioni [skype]

I heart FeedBurner

Add to Technorati Favorites

Così tanto tempo e così poche cose da fare..

settembre: 2018
L M M G V S D
« Dic    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Aggiornamenti Twitter

MYTUBE

Who's william_perry?

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Annunci