Archive for the 'Movies' Category

17
Lug
09

io AMO un mezzoBABBANO.

it’s over –  Severus Snape.

al minuto e 53. un brivido.

per “Harry Potter and the Half-Blood Prince” abbiamo optato per il cinema vintage, niente multisale super affollate, niente gente vestita da Harry&Co., niente sapientini che involontariamente ti sputtanano tutto il film in mezzo secondo, vi odio, sappiatelo.

io e mia sorella abbiamo optato per il cinema vecchio stile, anche se all’inizio ho titubato.

harry_potter_and_the_half_blood_prince_ver14_xlg harry_potter_and_the_half_blood_prince_ver15_xlg harry_potter_and_the_half_blood_prince_ver16_xlg harry_potter_and_the_half_blood_prince_ver17_xlg

Cunny Potter mi ha fatto un mega riassuntone e ho scoperto che, pur mischiando un po’ gli avvenimenti, ho visto tutti e 5 i film precendenti! wow! poltrone enormi e comode, schermo bello pulito senza cestoni di capelli davanti a me (a dirla tutta abbiamo scelto la fila dietro a dei bambini, avevo pure gli angoli dello schermo liberi, un sogno).

London City, bellabella piazzata li. tante grazie ai Mangiamorte che ci fanno un giretto finendo per  schiantarsi dentro al negozio di Olivander a Diagon Alley.

harry_potter_and_the_half_blood_prince_ver8_xlg harry_potter_and_the_half_blood_prince_ver9_xlg HP6_wp26_1024x768

che “il” tutto abbia inizio.

mi limiterò a dire che il film è leggermente complicato, tanti avvenimenti, intrecci e spiegazioni (e.s. scoprire perché la mano di Albus Dumbledore era color di morto; ho ringraziato chi di dovere per la delucidazione e il filo conduttore ha tirato un sospiro di sollievo). c’è la necessità di cogliere ogni parola, più o meno. i collegamenti ai film precedenti ovviamente ci sono, e sono parecchi. io ricordandomi gli altri a pezzi ho avuto (ad es.) un momento di smarrimento nel vedere Ginny Weasley (fanculo a Wiki per lo spoiler -.-“), me l’ero persa per strada. Mi ricordavo di Luna Lovegood ma non di lei (GENIALE). scusatemi.

harry_potter_and_the_half_blood_prince_ver20_xlg harry_potter_and_the_half_blood_prince_ver23_xlg

e come sempre, lo sapete, io riesco a trovare un paio di cose per cui piangere. per chi l’ha visto: nel sentire Severus Snape pronunciare le parole Avada Kedavra; nel vedere le bacchette levate al cielo.

l’oggetto del desiderio? gli Horcrux, ovviamente (evviva la Magia Nera).

ma una cosa su cui mi voglio soffermare un attimo è la metamorfosi del piccolo Harry. ve lo ripropongo.

harry_potter_and_the_sorcerers_stone_ver5_xlg the Sorcerer’s Stone (2001) harry_potter_and_the_chamber_of_secrets_ver2 the Chamber of Secrets (2002)

harry_potter_and_the_prisoner_of_azkaban_ver5 the Prisoner of Azkaban (2004) harry_potter_and_the_goblet_of_fire_ver7 the Goblet of Fire (2005)

harry_potter_and_the_order_of_the_phoenix_ver10_xlg the Order of the Phoenix (2007) harry_potter_and_the_half_blood_prince_ver19 the Half-Blood Prince (2009)

per sdrammatizzare il tono grigio e cupo che avvolge questo film vi propongo questo. perchè Alan Rickman aka Severus Snape è semplicemente.. stupendo.

ti amo, anche se sei un mezzosangue.

13
Mag
09

UP. (and Dug)

Disney Pixar

UP è stato il primo film di animazione ad aprire il Festival di Cannes.

articoli, servizi e quant’altro a non finire.

The Hollywood Reporter – “Winsome, touching and arguably the funniest Pixar effort ever, the gorgeously rendered, high-flying adventure is a tidy 90-minute distillation of all the signature touches that came before it.”

Time /Richard Corliss – “Extending the patented Pixar mix of humor and heart, Up is the studio’s most deeply emotional and affecting work” and “deft comic underplaying and a style the Pixar people call simplexity”.

Variety – “universal in its appeal”.

Emanuel Levy – “visually inventive, emotionally compelling”.

recensioni prese qua e la. tanto per cominciare.

comunque io non vedo l’ora di vederlo. la scena che (per adesso) aspetto di vedere con ansia sul grande schermo è quella dell’incontro con il cane Dug: “Hi there my name is Dug. My master made this collar so that i may talk. SQUIRREL!!”

dug

voglio un Dug.

13
Mag
09

this is MY BLOODY VALENTINE.

ieri sono stata al cinema. se vi dico che mi piacciono tantissimo i film horror secondo voi cosa posso aver visto?

si.

My Bloody Valentine (San Valentino di Sangue) 3D – Get Your Heart Broken.

my_bloody_valentine_3d_movie_poster1 my-bloody-valentine

quando ti piacciono i film dell’orrore se un film è “così così” lo vedi da subito. ma gli diamo una seconda possibilità.

inizia.

una gentile voce fuori campo ci mette a conoscenza che nella ridente cittadina di Harmony negli anni tot è avvenuto questo Valentine’s Day Massacre. un pazzo psicopatico ha fatto una strage prendendo a picconate la gente.

tutto ruota intorno alla miniera. nella -sempreecomunque- ridente cittadina di Harmony è la miniera che porta avanti la baracca. ma aimè accade la prima disgrazia, un crollo. un tizio, Harry Warden va in coma. porino. peccato si svegli nel giorno di San Valentino e cominci a coltivare la sua passione di picconare la gente (come sopra). luogo del fattaccio è, precisamente, la galleria n.°5 usata ormai come ritrovo dei gggiovani. ci sono 2 coppie di amici, pare si stiano divertendo ma salta fuori lo psicopatico e ammazza tutti tranne loro. viene beccato dalla polizia. gli sparano. sono convinti che sia morto. ma in realtà non si sa.

salto avanti. 10 anni dopo. ritorna il potenziale psicopatico in corrispondenza dell’anniversario della strage precendente. bene.

vi elenco i personaggi (con qualche spoiler, ma vi assicuro che non vi cambia niente).

– uno è Kerr Smith, no dico, Kerr Smith! il frocio di Dawson’s Creek! lui fa Axel Palmer che “10 anni dopo” diventa lo sceriffo della cittadina (bellissimo!).

– poi c’è la sua ragazza (al tempo), Betsy Rue aka Irene (bionda e zoccola, morirà  nuda sotto la rete di un letto dopo essere stata con un camionista).

Jensen Ackles aka Tom Hanniger personaggio disturbato che da gggiovane sta insieme a

Jamie King, Sara Palmer, che “10 anni dopo” diventa la moglie stracornuta di Axel/Kerr.

un casino, soprattutto perchè le ragazze e le amanti si confondono ed è un gran casino capire chi scopa con chi.

non vi annoio con la trama completa che potete comodamente leggere qui.

le cose divertenti sono state:

guardarsi in giro e vedere un branco di pirla con degli occhiali assurdi.

il personaggio più figo di tutti è un minatore dal rosso pelo che combatte contro il picconatore. ok, lo ammazza eh, però lotta. perché il rosso è malefico.

sono dell’idea che se in un film horror c’è una scena di sesso nei primi 15 minuti significa che fa schifo. qui il 3D ha fatto si che tutti gli dessimo un’altra chance e io sono convinta che mentre Irene cavalcava il camionista qualche manina in modalità palpatina in direzione delle sue tette si sia alzata.

le scene degli inseguimenti sono tutte uguali: la tizia corre, si volta, guarda il suo assassino e voltandosi inciampa e muore. cocca cosa ti giri a fare? a vedere quanto distacco hai? tanto ti raggiunge e pure camminando, senza fare neanche tanta fatica; quindi non perdere tempo a girarti che tanto inciampi. la conclusione a cui siamo arrivati è stata: “ma a lei puzza la vita eh!”.

e tra l’altro, se devi scappare e sei su una strada cosa fai? entri nel primo bosco che trovi. perché è buio, pericoloso ed un bel posto per morire.

se sei davanti al portone di una miniera di notte e ti viene voglia di aprirla già sei un pirla. se la apri ugualmente sei pirla due volte. se una vocina ti fa capire che non è la cosa giusta, ti devi girare e levarti dalle palle. se fai due passi verso la ragione ma il portone si apre da solo NON è un segno del destino. è la sfiga che si prende gioco di te.

il poliziotto nero è un personaggio insignificante ma noi tutti abbiamo pensato, colti da mille dubbi, che potesse essere il picconatore.

e qual è la prima cosa che dici quando qualcuno di apparentemente pericoloso ti rincorre? “vaffancculo” ovvio no? ma che senso ha? “vaffanculo strozo? cosa vuoi da me?”. devo dirti la risposta?

bellissimo il vecchietto che si ubriaca in casa. è una cosa possibile no? siii. una cosa divertente ma meno probabile è che lui di fianco alla poltrona abbia un fucile da caccia e le pallottole nella tasca della vestaglia. fa molto Clint Eastwood, bellissimo.

le mie urla non sono state molte, ma nel momento in cui, dopo l’ennesima scena da coccolone, quello davanti a me si gira significa che il mio urlo si è fatto sentire.

AGGIORNAMENTO

questa affissione alla stazione Termini di Roma.

sanvalentino

03
Giu
08

THE PRINCE CHARMING.

il cosiddetto principe azzurro..

quel qualcuno che tutte vanno cercando..e credono veramente che LUI, per qualche cena pagata e per un fiore prima di ritornare ognuno al proprio giaciglio, sia quello giusto..quello a cui manca solo il cavallo bianco..potrebbe essere..da una che fantastica alla grande..ci spero anche io forse..

ma parla soprattutto una che il principe azzurro l’ha fatto scappare..ha deciso di dare una pacca sul culo a quello stramaledetto cavallo e di farlo correre via..forse tornerà sui suoi passi..forse..anche perché lui è ancora li ad aspettarla..è per questo che non ho grande stima dell’amore..ha la capacità di far soffrire una persona come nessun’altra cosa al mondo..

chissà..forse ho bisogno di innamorarmi di qualcun altro?..maybe..buh!..

GO AWAY, GIVE ME THE CHANCE TO MISS YOU..SAY GOODBYE AND MAKE ME WANNA KISS YOU..I LOVE YOU SO MUCH MORE WHEN YOU’RE NOT HERE, WHATCHING ALL THE BAD SHOWS AND DRINKING ALL OF MY BEERS..I DON’T BELIEVE ADAM AND EVE SPENDING EVERY GODDAMN DAY TOGHETER..

I DON’T WANNA WAKE UP WITH ANOTHER, BUT I DON’T WANNA ALWAYS WAKE WITH YOU EITHER..NO YOU CAN’T UP INTO MY SHOWER, ALL I ASK FOR IS ONE FUCKING HOUR..YOU TASTE SO SWEET BUT I CAN’T EAT THE SAME THING EVERY DAY..

sarà che magari quando ti senti troppo legata a qualcuno hai veramente paura che poi diventi tutto un’abitudine?..che schifo l’abitudine..ci vorrebbe qualcosa di nuovo ogni giorno..con la mia storia di 3 anni diciamo che me la sono goduta alla grande..nel senso che era proprio una storia nata bene..era perfetta..qualcosa mi ha fatto chiudere..siamo amici..qualcosa di più..ma fondamentalmente non sono in grado di mantenere un rapporto a distanza..volevo staccarmi quell’etichetta di “occupata”..non per trovarmi qualcun altro..bensì proprio per stare da sola..ogni tanto si deve staccare da queste cose..azz..sto veramente parlando troppo dei fattacci miei..

volete sapere da dove nasce questo post?..da 2 film che ho visto ultimamente..

”Enchanted” con Patrick Dempsey e “Sex And The City” con le 4 donzelle newyorkesi..

che dire?..prima di tutto mi sono innamorata del belloccio Dempsey padre e marito fedele..^___^..

poi..

da una parte questa favola..questa divisione netta e impossibile tra fantasia e realtà..

la prima realtà è mondo fantastico (mica per niente si chiama “fantasia”, brava miriam) dove tutti sono felici..dove ci si sposa dopo un giorno che ci si conosce perché si è state salvate dalla minaccia di un troll.. (meno male che lei non sposa il suo bel principe ma aspetta il buon Patrick del mondo reale) ..e quello significa che è lui l’uomo della tua vita.. (nel mondo reale ancora un po’ non trovi neanche l’uomo che uccide un ragno per te..punto a favore del mondo delle favole)

la seconda è una realtà miseramente “reale”..senza niente di certo e amori poveri di emozioni..una metropoli in cui il sesso va per la maggiore..è qui che l’uomo perfetto è la preda e la donna affamata e impaurita dalla zitellaggine è la cacciatrice..sicuramente il prince charming non arriva sul cavallo bianco..ma su una Mercedes da 100.000 dollari..ed è capace di mollarti, neanche sull’altare, ma nella sala di una biblioteca..dove la bella sposina attende con un abito di Vivienne Westwood da lasciare senza fiato..un mondo di materialisti..ma anche di tradimenti..di riflessione..insomma un casino alla “Sex And The City”..un mondo dove prima di prendere una decisione si tastano più terreni (mamma mia che brutta espressione)..dove non si è mai sicuri..ma questa ricerca spasmodica di trovare l’uomo non la capisco..quando deve arrivare arriva..donne..macchecavolo di premura avete?..

in che mondo mi piacerebbe vivere?..allora..se dovessi vivere nel mondo delle favole mi sbatterebbero fuori dopo 2 giorni perché dico troppe parolacce..invece nel mondo reale..beh..è più il mio habitat..contraddizioni, sogni, speranze..non troppo scontate..se si gioca facile poi non c’è gusto..il mondo ideale è un mix tra i 2..la capacità di immaginare non deve mai mancare..ma i piedi dovrebbero rimanere ben piantati per terra..dovrebbero..

concedetemi un fuori tema..

se c’è una domanda che odio è: “Sei single per scelta?”..ma la risposta..ah la risposta è sempre la stessa..più stupida che mai: “Si, per scelta degli altri!”..mavaffanculoooo!..ma che risposta è?..guarda..spero proprio che tu rimanga zitella a vita!..è la punizione più giusta per la risposta che hai dato!..tiè!..

come sempre parlo di quello..dell’altro..e dell’altro ancora..il tema doveva essere il principe azzurro..ma il filo conduttore dovevano essere i due film che ho visto..beh..non è andata male tutto sommato..

il principe azzurro del momento è Patrick..

”Ti capita spesso di inciampare e cadere?”




i write, you read

contact

miriam.pittioni@gmail.com [Gtalk] miriam pittioni [skype]

I heart FeedBurner

Add to Technorati Favorites

Così tanto tempo e così poche cose da fare..

luglio: 2017
L M M G V S D
« Dic    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Aggiornamenti Twitter

MYTUBE

Who's william_perry?

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.